Ciao mi presento: sono L'Allenatore che Fa Bene

Caro Allenatore, Mister, Coach, Formatore o Educatore, qualsiasi sia il nome col quale definisci il tuo ruolo, sai che oggi è importante come lo svolgi, e vogliamo descriverti chi è per noi un:

ALLENATORE CHE FA BENE

Ciao, sono un Allenatore che Fa bene, è un vero piacere conoscerti e condividere con te chi sono e cosa è importante per me quando entro in campo ogni giorno.

Un tempo ero diverso, avevo modalità diverse, allenavo in maniera diversa, avevo convinzioni diverse, i bambini-ragazzi erano diversi, erano infatti tempi diversi.

Oggi mi sono rinnovato, e sono consapevole della mia responsabilità nel creare un Ambiente potenziante per i bambini-ragazzi che alleno. Sono abituati spesso a vivere in un contesto che gli dice continuamente cosa fare, cosa non fare e come farlo. E se non eseguono gli “ordini” vengono rimproverati, esclusi e puniti.

Oggi ho il desiderio di fargli conoscere, toccare con mano e vivere un Ambiente diverso, ispirato dal vero senso dell’educazione, che è far prendere consapevolezza di cosa possono (e non devono) o non possono fare, attraverso una guida autorevole e non autoritaria.

Oggi ho compreso l’importanza di instaurare una relazione di fiducia con loro, tenendo in considerazione innanzitutto il loro mondo interiore, le loro emozioni e i loro bisogni di divertirsi e imparare.

Oggi sono consapevole che i bambini-ragazzi sono in una fase in cui hanno bisogno di nutrirsi…emotivamente. Se il nutrimento che trovano non è sano, creeranno abitudini e comportamenti improduttivi.

Quindi per me diventa fondamentale agire su 3 aspetti:

  • Un Ambiente Motivante e Protetto.
  • La Consapevolezza dei loro Mezzi.
  • La possibilità di Sbagliare e Capire come Migliorare.

Oggi ho il desiderio di guidarli a praticare i veri valori dello sport e della vita, attraverso il dialogo costante di cosa è più utile fare o non fare in quella situazione, senza dargli soluzioni predefinite, ma far scegliere loro la soluzione e allenandoli a prendersi la responsabilità dei loro comportamenti, verificando da soli le conseguenze e condividendole con gli altri compagni, in un ambiente collaborativo e non competitivo, senza giudizi, paragoni e umiliazioni.

Oggi i… fai così, fai questo, non fare quello, devi fare, non devi fare, se non fai così succede… voglio trasformarli in cosa puoi fare in questa situazione? E’ utile il tuo comportamento? Cosa farai la prossima volta? Come ti senti in questo momento? Secondo te come si è sentito il tuo compagno?

Oggi il devi fare lo voglio trasformare in puoi fare… la colpa è… in… la responsabilità è…. Tu sei, non sei…in il tuo comportamento è… se non fate… in vi piacerebbe fare? Tu hai torto e lui ha ragione… in mi potete esporre uno alla volta quello che è successo? Hai sbagliato… in cosa puoi migliorare? Il lavoro che dovete fare è… in oggi i giochi per imparare divertendoci sono…

Oggi mi considero un ESPLORATORE, sia del mondo dei bambini, sia del mondo della conoscenza, per capire meglio ed evolvermi continuamente. Voglio imparare a comunicare in maniera più efficace, ad avere un atteggiamento autorevole e non autoritario, imparare nuove strategie motivazionali, con l’intenzione di connettermi naturalmente coi loro sentimenti e bisogni, una connessione profonda che viene dal cuore.

Oggi riguardando al passato riconosco gli errori  commessi, perché ho competenze diverse da allora,  e li guardo non con senso di colpa, ma semplicemente come parte del mio percorso di crescita, so che ne commetterò ancora, ma anche che i miei bambini mi perdoneranno, perché non ho l’ambizione di essere perfetto, ma umano.

Oggi credo in un AMBIENTE dove l’ALLENATORE CHE FA BENE debba essere la REGOLA, e non ancora l’eccezione!

Forse si tratta di un’utopia, forse no, forse di sognare ad occhi aperti o forse di avere il coraggio di credere sia possibile un rinnovamento del ruolo dell’allenatore, e penso che dare l’esempio sia il primo passo per coinvolgere chi come me crede che i bambini abbiano il diritto di avere un Allenatore che Fa bene.

Oggi io ci credo, e se anche tu ci credi unisciti a noi nel progetto L’Allenatore che fa bene!                

Noi e i tuoi bambini-ragazzi, ti aspettiamo a braccia aperte!